Eventi e News

Regalo di San Valentino Una foto con chi non tradisce mai

Regalo di San Valentino? Una foto con chi non tradisce mai

Torna anche quest’anno la possibilità per i “valentini” milanesi di farsi fare una foto d’autore con chi non li tradirà mai: i loro animali.

Il set fotografico, organizzato per beneficenza da Coop Lombardia all’interno del Castello Sforzesco, è aperto sabato 9 e domenica 10 febbraio dalle 10 alle 18.
Sotto il Portico dell’Elefante Silvia Amodio, la fotografa-etologa che ha inventato Human Dog, aspetta le coppie a sei zampe per far loro un ritratto.
Gli scatti di San Valentino faranno parte di un libro e di una mostra fotografica, che verrà inaugurata al Castello a primavera.
La novità del 2019 è la presenza di alcuni educatori cinofili a disposizione per consigli su come migliorare la relazione con il proprio pet. Si tratta di personale certificato ThinkDog, la scuola fondata da Angelo Vaira, esperto del rapporto uomo-cane, zooantropologo e divulgatore scientifico, che applica l’approccio cognitivo-relazionale.

LA FOTOGRAFA SILVIA AMODIO: “I PET? LA NOSTRA FAMIGLIA”

Le complesse dinamiche che regolano il rapporto tra l’uomo e gli animali sono un fenomeno che merita la nostra attenzione – spiega la ritrattista – soprattutto in una grande città come Milano, dove la convivenza tra cittadini e quattrozampe non è sempre facile. Nel mio progetto fotografico il cane è testimone di una società che cambia e che si trasforma velocemente: ci sono sempre più single che vivono in compagnia di un animale; coppie ‘scoppiate’ che gestiscono il cane e/o i figli allo stesso modo; anziani che, rimasti soli, hanno come unico riferimento affettivo proprio un pet che rappresenta l’idea di famiglia”.

COOP “ALIMENTA L’AMORE” NUTRE GLI ANIMALI LOMBARDI IN DIFFICOLTA’

Questo progetto si inserisce nella campagna Alimenta l’Amore promossa da Coop Lombardia, in collaborazione con i comuni della regione, che consiste in una raccolta permanente di cibo per cani e gatti presso i punti vendita di alcune città: “In cinque anni abbiamo distribuito oltre 900 mila pasti agli animali in difficoltà, tramite le associazioni animaliste che hanno aderito all’iniziativa. Un piccolo gesto che ci permette di aiutare concretamente chi ha bisogno. Alimenta l’Amore, attraverso iniziative culturali, sta diventando anche un punto di riferimento per chi vuole promuovere una corretta relazione uomo-animale”.
Il set fotografico – cui sono ammessi tutti gli animali ed è gratuito – è al coperto e l’evento si tiene anche in caso di pioggia.

 

Articolo di Guido Minciotti pubblicato su Il Sole 24 ore il 7 febbraio 2019