Eventi e News

Manuela Michelazzi: la sua esperienza nel Calendario

Manuela Michelazzi: la sua esperienza nel calendario “Un mondo parallelo”

Anche Manuela Michelazzi, direttrice sanitaria del Parco Rifugio Canile di Milano, racconta la sua esperienza in calce a “Un mondo parallelo“, il calendario 2018 di Alimenta l’Amore in vendita in tutti i punti vendita Coop Lombardia dall’11 novembre 2017.

In questi ultimi anni si è registrato un incremento nel numero di animali entrati in canile e gattile.
Se analizziamo la loro provenienza, ci si accorge che le responsabilità di quest’aumento non sono legate al fenomeno del randagismo, più frequente nel Centro e nel Sud Italia. Le cause principali hanno radici nell’evoluzione intrapresa dalla società umana.

La popolazione del canile è costituita in maggioranza da animali ceduti da persone che si trovano in difficoltà economiche, sociali, sanitarie; animali sequestrati al proprietario per gravi situazioni di maltrattamento; animali che sono vittime del sempre più dilagante, ma ancora sommerso, fenomeno dell’animal hoarding – ovvero gli accumulatori di animali – , una vera e propria patologia.

In queste situazioni di malessere sociale, a farne le spese è anche il compagno a quattro zampe che, malgrado tutto ciò che gli succede intorno, continua ad amare e ad aver fiducia nel genere umano, anche quando si trova repentinamente solo, dietro le sbarre di un box di canile. Ci sono cani e gatti che continuano per mesi ad aspettare il ritorno del proprietario e non si rassegnano alla perdita della figura di attaccamento.

Pensiamo a tutto ciò quando stiamo per abbandonare un animale. La “perdita” sarà soprattutto nostra, perché stiamo per rinunciare a un affetto incondizionato, che arricchisce e migliora la nostra vita.
E forse, in questo modo, le gabbie dei canili e dei gattili saranno finalmente un po’ più vuote.
Se state pensando di adottare un cane o un gatto, venite a trovarci, sicuramente c’è un amico che vi sta aspettando, pronto a fare un pezzetto di strada insieme.

 

Leggi anche le parole di Emanuela Prato-Previde, psicologa e psicobiologa dell’ Università degli Studi di Milano.

Approfondisci il tema dell’animal hoarding nell’articolo scritto da Manuela Michelazzi sulla Rivista Consumatori di novembre 2017.